La tassazione in Italia

Tutti i docenti che generano il proprio reddito in Italia (lavorano in Italia indipendentemente da dove siano residenti), devono dichiarare le tasse in Italia e per farlo possono avvalersi della consulenza di un CAF (vai su Google e digita “CAF più vicino a me”), costa poco (anche meno di €50 euro) e fanno tutto il lavoro dandoti tutti i chiarimenti che noi non siamo in grado di darti. Tra l’altro se hai delle domande puoi andare da loro e senza pagare nulla ti risponderanno. La dichiarazione dei redditi va fatta nel mese di giugno e avrai bisogno di un documento che si chiama Certificazione Unica. E’ un documento che ti diamo noi entro fine marzo e dice quanti soldi ti ha pagato IBE nell’anno precedente. E’ possibile che IBE ti dia due di questi documenti perché per la legge italiana il documento è diverso a seconda che tu sia:

  • Lavoratore autonomo – chi emette fattura e anche chi fa la prestazione occasionale (al momento di iniziare con IBE la maggior parte dei docenti è a prestazione occasionale)
  • Lavoratore dipendente – sei dipendente quando ti diamo mensilmente un cedolino che attesta i tuoi redditi

Ad eccezione che per coloro che emettono fattura, la dichiarazione dei redditi è perlopiù una formalità che non richiede ulteriori pagamenti di imposte che sono già state pagate da IBE. In considerazione che noi non siamo degli esperti di materiale fiscale o contributiva e del fatto che in Italia le leggi cambiano rapidamente, rimane inteso che tutte le informazioni date in questo documento sono da considerarsi come una indicazione utile ai nostri docenti per reperire informazioni certe da chi si occupa di mestiere di questa materia.

Riconoscimenti

  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46 copia 2
  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46 copia 3
  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46 copia 4
  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46 copia 5
  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46 copia
  • Schermata 2014-03-30 alle 20.42.46